Aprire un laboratorio artigianale a Roma

Scia per aprire un laboratorio artigianale a Roma

Apertura di un attività di laboratorio : Tempi e costi della scia al Suap a Roma

pratica scia al suap di roma per laboratorio artigianale

Autorizzazione per l'apertura di un'attività artigianale come una bottega o un laboratorio a Roma

Sono comprese le attività di: pizzeria al taglio, parrutcchiere, estetista, officina meccanica (meccatronica), friggitoria, gelateria, ecc.

Hai intenzione di aprire un laboratorio artigianale a Roma? Molto probabilmente se sei capitato in questo articolo desideri conoscere la procedura per l’autorizzazione di apertura per un’attività artigianale come una bottega o un laboratorio a Roma

Immagino che prima di tutto vorrai conoscere i costi delle pratiche per la scia di laboratorio, in questo articolo spiegheremo in maniera facile e comprensibile le varie casistiche nel campo dell’artigianato che rientrano nel laboratorio e dettaglieremo in maniera precisa il costo unificato delle pratiche.

Il programma a seguito della compilazione dei dati sopradescritti elabora la certificazione ed assegna, in base al consumo annuo calcolato in kw/hmq dell’edificio, la classe di appartenenza che va dalla G ad A+.

Viene da se che la classe G identifica un immobile ad alto consumo via via salendo ad A+, che come per gli elettrodomestici individua un abitazione a basso consumo energetico annuo.

L’ape a Roma cosi composta viene timbrata dal tecnico incaricato, il quale inserisce l’ opportuna data di emissione, che risulta importante in quanto la stessa certificazione ha una scadenza che può arrivare fino a dieci anni (se sono presenti documenti che attestano le continue manutenzioni della caldaia).

Successivamente all’emissione del certificato, oltre ad essere consegnato al proprietario dell’ immobile, è obbligo del certificatore, entro 15 giorni dall’ emissione, di protocollare copia del certificato all’ufficio della regione preposto.

Se desideri avere un preventivo gratuito in merito alla tua apertura del laboratorio a Roma contattaci all’indirizzo praticheroma@gmail.com o se ti rimane più facile compila il modulo di contatto sottostante, a breve tratteremo la tua richiesta.

HAI FRETTA DI APRIRE IL TUO LABORATORIO A ROMA?

Ecco cosa devi fare, contattaci tramite il modulo di contatto, lascia i tuoi recapiti e al resto ci pensiamo tutto noi. Nessuno stress, sopralluogo immediato. Anche nei giorni festivi. A seconda delle particolari disponibilità del cliente. Se preferisci parlare con un tecnico contattaci al numero 06.5202959 così potrai illustrarci meglio la problematica.

Lo studio è aperto dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 18:00 indirizzo di posta elettronico praticheroma@gmail.com

QUALI ATTIVITÀ RIENTRANO NEL LABORATORIO ARTIGIANALE A ROMA?

  • Le attività riconducibili nel settore artigianato come il laboratorio artigianale sono:
  • Acconciatori / Estetisti (parrucchiere, barbiere, estetista, ecc.)
  • Attività di fochino
  • Autolavaggi a mano
  • Depositi ed Esposizioni
  • Direttore o istruttore di tiro
  • Laboratorio in forma artigianale e non

E’ considerata artigiana la ditta o l’impresa che ha:

  • per scopo prevalente l’esercizio di un’attività diretta alla produzione e alla trasformazione di beni, anche semilavorati, o alla prestazione di servizi;
    •  
  • il lavoro, complessivamente organizzato, quale fattore di produzione prevalente, tenuto conto della responsabilità, dei rischi e degli oneri assunti dall’imprenditore artigiano;
  • i limiti dimensionali.
    •  
    •  

Sono escluse dall’oggetto dell’impresa artigiana le attività agricole, di prestazione di servizi commerciali, d’intermediazione nella circolazione di beni e di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande(ristorante, bar, tavola calda) salvo che siano esclusivamente strumentali o accessorie o complementari all’esercizio dell’impresa artigiana.

Per imprenditore artigiano si intende colui che esercita personalmente, professionalmente e in qualità  di titolare, l’impresa artigiana, assumendone la piena responsabilità  con tutti gli oneri ed i rischi inerenti alla sua direzione e gestione e svolgendo in misura prevalente il proprio lavoro, anche manuale, nel processo produttivo.

Potrebbe interessarti anche la pagina la pagina che tratta l’argomento della planimetria storica di impianto a Roma.

QUALI DOCUMENTI OCCORRONO PER APRIRE UN’ATTIVITÀ DI LABORATORIO ARTIGIANALE?

Per aprire un laboratorio artigianale a Roma è necessario avere i requisiti professionali, possono essere documentabili con documento che attesti la capacità di poter intraprendere una specifica attività artigianale (es. diploma da estetista o attestato di somministrazione ex rec).

I requisiti tecnici sono certificati dall’attestato di formazione o posso essere ottenuti dal titolare dell’attività o da un responsabile tecnico o anche detto preposto che abbia i requisiti richiesti.

ECCO I PASSI FONDAMENTALI CHE OCCORRONO PER APRIRE UN LABORATORIO ARTIGIANALE A ROMA:

  • Aprire partita iva come società o ditta individuale
  • Scia inoltrata al Suap di Roma
  • Notifica sanitaria all’Asl o parere sanitario se si tratti di attività insalubre o meno
  • Per le attività non soggette ad auto dichiarazione allegare la valutazione d’impatto acustico. Nel caso contrario è possibile auto certificare che le emissioni di rumore rientrano nella tolleranza.
  • Comunicazione all’Ama
  • Comunicazione alla provincia riguardo l’emissioni in deroga.
    Offriamo un servizio di consulenza gratuita per l’apertura del tuo laboratorio artigianale a Roma richiedici un preventivo senza impegno o chiamaci al numero 
    06.5202959

COS’È LA SCIA COMMERCIALE PER LABORATORIO E QUANTO TEMPO OCCORRE PER APRIRE L’ATTIVITÀ?

GRAZIE ALLA SCIA TELEMATICA AL SUAP RISULTA MOLTO PIÙ FACILE L’APERTURA DI UN ATTIVITÀ ARTIGIANLE COME UN LABORATORIO A ROMA. SENZA PIÙ ATTENDERE LUNGHI PERIODI AUTORIZZATIVI È POSSIBILE INIZIARE SUBITO LA PROPRIA ATTIVITÀ DI LABORATORIO ARTIGIANALE A ROMA.

La documentazione richiesta obbligatoriamente dal comune viene allegata durante la procedura di compilazione della Scia Commerciale.Al fine della procedura premendo semplicemente il tasto invio il Suap del comune di Roma rilascerà il protocollo della scia, necessario per iniziare l’attività. Successivamente entro 30 giorni dall’invio della Scia occorre fare la comunicazione alla camera di commercio di inizio attività.

In definitiva con la scia commerciale al suap di Roma si riesce ad aprire in tempi celeri. Risulta importante ricordare che il comune ha tempo 60 giorni per visionare la documentazione allegata online e richiedere eventuali integrazioni.

QUANTO COSTA UNA SCIA COMMERCIALE PER LABORATORIO ARTIGIANALE A ROMA?

E’ giusto fare una premessa, ogni attività è soggetta a regolamentazioni e requisiti differenti. Dunque non è impossibile conoscere un costo unificato per tutte le pratiche Scia di Roma.Ogni attività ha una documentazione diversa da allegare oltre alle vaste normative da rispettare. Possiamo però dire che in genere una pratica per apertura di un laboratorio a Roma, completa degli allegati obbligatori alla asl di competenza, ha un costo a partire da 500,00 euro oltre ai diritti di istruttoria comunali che sono 120,00 per il laboratorio e 50,00 euro per la Asl (variabili in base al tipo di notifica da effettuare).

If You Need Help Or Have Question, Get A Consultation

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat
Apri chat
💬 Hai bisogno del nostro?
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti?