Geometra a Roma

Tutto ciò che c’è da sapere riguardo la professione da geometra.

LA LIBERA PROFESSIONE È LA SCELTA CHE PIÙ APPARTIENE STORICAMENTE ALLA FIGURA DEL GEOMETRA.

Esattamente novant’anni fa, l’11 febbraio 1929, nasceva la professione di geometra a Roma.

Alla nuova categoria, che sostituiva quella del perito agrimensore, il regio decreto n. 274 assegnava molteplici competenze tecniche soprattutto in ambito edilizio, topografico ed estimativo, legittimandone sin da subito il ruolo di professionista poliedrico e dal sapere multidisciplinare.

La polivalenza e il sapere multidisciplinare sono state considerate a lungo le caratteristiche peculiari di questa professione, unitamente al radicamento sul territorio e al ruolo di “cerniera” tra lo Stato e i cittadini; caratteristiche che, messe a sistema, hanno consentito ai geometri di essere attori dell’evoluzione della società dal secondo dopoguerra ad oggi, e protagonisti della ricostruzione edilizia.

Una professione, appunto, quella del geometra a Roma con una storia lunga e prestigiosa alle spalle, una presenza costante sul territorio che da alcuni punti di vista, vista la sua specificità, non è sostituibile con nessun’altra professionalità.

Un punto di contatto indispensabile tra il privato e le amministrazioni pubbliche, un professionista che ha saputo sempre aggiornarsi e adeguarsi alle esigenze di una società in movimento.

ATTUALMENTE COME SI DIVENTA GEOMETRA A ROMA?

Se si decide di intraprendere questa strada, dopo il diploma del CAT è necessario svolgere un periodo di tirocinio della durata di 18 mesi presso uno studio professionale di un geometra a Roma, di un architetto o di un ingegnere, a conclusione del quale si può sostenere l’esame di Stato per l’abilitazione alla libera professione.

Una recente disposizione di legge consente che il periodo di tirocinio possa essere svolto anche come attività di lavoro subordinato con un contratto a tempo determinato o indeterminato.

Una volta abilitato può svolgere:

  • Attività di progettazione in ambito civile, industriale e rurale;
  • Gestione di cantiere in ambito Pubblico e Privato (Direzione lavori, Contabilità lavori, preventivazione…);
  • Attività di rilevazione del territorio e delle strutture edilizie esistenti (rilievi topografici, accatastamenti);
  • Funzioni tecniche ed amministrative della filiera del mondo delle costruzioni (stime, valutazioni immobiliari, perizie legali e assicurative, consulenze del Giudice …);
  • Attività di certificazione normativa in diversi ambiti (sicurezza nei cantieri, prevenzione degli incendi…);
  • Attività amministrative del patrimonio edilizio (amministrazione condominiale, gestione immobiliare…);
  • Attività di mediatore nei procedimenti di mediazione civile obbligatoria per la risoluzione delle controversie negli ambiti definiti dalla legge (condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, locazione …);
  • Attività di consulenza complementare in ambito di fiscalità e tributi nelle attività edilizie e nella gestione di patrimoni immobiliari.

Etimologia e origini

La parola geometra ha la stessa genesi di geometria, dal greco gheōmétrēs composto di ghê ‘terra’ e un derivato di métrein ‘misurare’, rilevando così la vocazione originale del geometra: quella cioè di agrimensore, ossia “misuratore della terra”.

La nascita della figura del geometra a Roma viene fatta risalire all’organigramma della Legione romana, nel quale era prevista la figura del mensor, una sorta di geometra ante litteram incaricato, tra le altre incombenze, di tracciare le linee base dei castra aestiva; gli accampamenti temporanei che i legionari costruivano durante i loro spostamenti.

Chi sono i geometri oggi?

Se stai pensando che il Geometra a Roma che ha solo a che fare con la burocrazia catastale o le piccole ristrutturazioni sei rimasto indietro. Oggi sono professionisti che hanno saputo mantenere il passo con i tempi, adottare soluzioni tecnologiche innovative, come i droni nelle rilevazioni e il BIM nelle progettazioni, hanno potuto ampliare il raggio di applicazione delle proprie competenze.

Con rinnovata sapienza e responsabilità possono rispondere a nuove esigenze, alle criticità del mercato e della pubblica amministrazione, consolidando altresì un ruolo sussidiario verso lo Stato e il cittadino, anche in occasione delle emergenze relative alle fasi del post-terremoto.

La loro forza? Una preparazione tecnica specifica, che gli offre una formazione trasversale e multidisciplinare e una fitta presenza capillare in tutta la nazione.

If You Need Help Or Have Question, Get A Consultation

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat
Apri chat
💬 Hai bisogno del nostro?
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti?