Variazione toponomastica

Variazione toponomastica a Roma

la variazione toponomastica a roma

Che cos’è la variazione toponomastica a Roma? Benvenuto caro lettore se stai leggendo questo articolo molto probabilmente avrai notato un inesattezza sulla visura catastale, come ad esempio l’assenza di un numero civico, l’indirizzo e quindi la via di riferimento non è quella giusta, il piano dell’appartamento non è corretto o l’interno non corrisponde.

In genere queste sono le motivazioni per le quali si richiede una variazione toponomastica a Roma, che nello specifico sono lievi modifiche che possono essere eseguite abbastanza velocemente attraverso una procedura telematica.

Il doc.fa è una procedura ufficiale del sito dell’Agenzia delle Entrate per l’accatastamento in edificazione di nuovi immobili e la variazione nello stato di quelli già esistenti, nel caso in cui influisca sul classamento o sulla consistenza dell’unità immobiliare (ad esempio per fusione o frazionamento, cambio di destinazione, nuova distribuzione degli spazi interni, ecc.) devono essere dichiarate in catasto.

La variazione toponomastica avviene con la presentazione della documentazione presso l’Agenzia delle Entrate con un atto di aggiornamento predisposto da un professionista tecnico abilitato (geometra, un architetto o un ingegnere).

Che cos’è la variazione toponomastica?

La variazione toponomastica è un atto di aggiornamento eseguita da un tecnico quale ad esempio un Geometra, un Architetto o un Ingegnere attraverso il programma ufficiale Docfa messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrare. Lo Studio Tecnico a Roma Geoproject offre un servizio di variazione toponomastica a Roma a prezzi competitivi richiedi un preventivo gratuito senza impegno

Dove si presenta?

La variazione toponomastica a Roma si deposita attraverso l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate, per inoltrare la documentazione bisogna essere un tecnico iscritto ad un Albo con la firma digitale. L’invio telematico viene fatto mediante dei portali riconosciuti ufficialmente dallo stato ad esempio il “Sister” molto utilizzato dai tecnici di tutta Italia.

Come si presenta la variazione toponomastica?

La variazione toponomastica viene presentata attraverso la compilazione di un software detto docfa, alla fine procedura viene stampato un libretto il quale deve essere firmato digitalmente dal tecnico e inoltrato attraverso l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate.

Quando va presentata la Cila nel Comune di Roma?

La presentazione della variazione toponomastica è indispensabile in caso di correzione di dati erronei come ad esempio un numero civico sbagliato, una via errata, l’inserimento di un numero civico dopo la dicitura snc, un interno o un piano sbagliato, ecc.. Contattaci per richiedere un preventivo gratuito.

Apri chat
💬 Hai bisogno del nostro?
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti?